Marchio Biasi
Pompe di calore 4 tubi Externa
  • Icona Plus

    COP 4,4

  • Icona Plus

    PU 12,3 kW - PA 2,8 kW

  • Icona Plus

    ACQUA SANITARIA E RISCALDAMENTO (FUNZIONI CONTEMPORANEE)

  • Icona Plus

    RANGE LAVORO -15°C / +50°C

  • Icona Plus

    CLASSE ENERGETICA

Documentazione Richiedi info

Disponibile nella versione da 12 kW.
Pompa di calore a 4 tubi particolarmente adatta per applicazioni estetiche che non prevedono componenti idraulici di grosse dimensioni all’esterno dell’edificio.
All’interno è presente un bollitore ACS da 90 lt che viene utilizzato da desurriscaldatore migliorando le performance in riscaldamento e raffrescamento. È presente inoltre un accumulo da 40 lt che permette una separazione idraulica facilitando l’installazione dell’unità.

I vantaggi
• Riscaldamento e a climatizzazione invernale con poduzione ACS simultanea e indipendente
• Attacchi idraulici su tre lati
• Unità con potenza modulare grazie alle tecnologie inverter
• Gestione climatica integrata

Detrazione fiscale
Tutte le versioni di Externa sono in classe A, quindi usufruiscono della detrazione fiscale secondo la normativa vigente.

Elementi

  1. Ventilatore EC con griglia estetica
  2. Compressore Sound Block
  3. Circuito idronico a 4 Tubi ACS + Risc/Raffr
  4. Accumulo 90L + pompa ACS
  5. Volano termico + pompa Risc /Raffr

Dove installarla?

  • Adatta nelle prime case dove il raffrescamento e il carico ACS è significativo e flessibile
  • Adatta per ambienti rigidi come montagna e produzioni in alta T fino a 50°
  • Adatta in assenza di centrale termica
  • Adatta per applicazioni con sistemi radianti

Funzionamento estivo

Le modalità di funzionamento estivo sono tre:

  1. Modalità chiller
    L’unità provvede alla sola produzione di acqua refrigerata per l’impianto.
  2. Modalità chiller con contemporanea produzione di acqua sanitaria
    L’unità produce contemporaneamente acqua sanitaria è totale.
  3. Modalità pompa di calore con la produzione di acqua calda sanitaria
    In mancanza di carico freddo e su chiamata della sonda di funzionamento sanitario, l’unità provvede al riscaldamento dell’acqua all’interno del serbatoio di accumulo per il sanitario, utilizzando la batteria a pacco alettato come evaporatore. L’utilizzo dell’aria calda esterna come sorgente di calore garantisce l’ottenimento di COP estremamente elevati.

Funzionamento invernale

Le modalità di funzionamento invernali sono tre:

  1. Modalità pompa di calore per il riscaldamento
    L’unità produce acqua calda allo scambiatore lato impianto per il riscaldamento.
  2. Modalità pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria
    Si produce acqua calda ad alta temperatura allo scambiatore collegato dell’accumulo sanitario.
  3. Modalità pompa di calore con contemporanea produzione di acqua sanitaria
    Si produce ACS contemporaneamente alla produzione di acqua calda per l’impianto sfruttando il desurriscalda-mento del gas 410a mantenendo COP elevati.

Regolazione automatica stagionale

Il passaggio da una modalità all’altra avviene in modo assolutamente automatico secondo una logica di priorità nella produzione di acqua sanitaria e, quando vi sia la contemporaneità dei carichi, recuperando l’energia di condensazione per la produzione di acqua calda sanitaria.

×

Scrivici se desideri avere maggiori informazioni

(Leggi)
Chiudi